• Jutta Heupel

Il Mare e la pace che trasmette

Aggiornato il: 28 nov 2020



Ogni volta che vado al mare il mio fisico si riempie di gioia. Sento che mi fa bene l’aria. Anche dopo il rientro a casa, mi rendo conto che sto meglio: soddisfatta, carica e soprattutto felice.

Ma come mai il mare ci fa questo effetto?


Incuriosita da questa domanda, ho iniziato fare una ricerca e ci sono risultati sorprendenti:


🐟 si fa il pieno di vitamina D

🐟 la pelle è più sana e giovane

🐟 migliora la depressione e l’umore

🐟 diminuisce i livelli di stress

🐟 calma l’ansia

🐟 promuove l’attività fisica

🐟 aiuta dimagrire e a combattere la ritenzione idrica

🐟 stimola il sistema immunitario

🐟 dona benessere delle vie respiratorie

🐟 si dorme meglio


Tutto ciò che ti fa bene. Come anche lo iodio dove la percentuale più alta si trova al mare del nord. In particolare sull’isola Borkum.


E’ fatto apposta per le persone che soffrono di allergie e malattie come:


📌 pollini

📌 asma

📌 la bronchite


La corrente del golfo aiuta a stare bene le persone che si trovano sull’isola per curarsi. Il clima lì nel nord è abbastanza dolce e ci invita fare le passeggiate alla mattina quando la percentuale dello iodio è più alta.


Comunque sia, si dovrebbe fare più spesso un salto al mare oppure proprio abitare lì. Ricaricare le pile, respirare profondo e dormire bene.

I tre grandi suoni elementari in natura sono il rumore della pioggia, il rumore del vento in un bosco selvaggio e il suono del mare che si frange su una spiaggia. Li ho sentiti, e delle tre voci elementari, quella del mare è la più incredibile, bella e varia.” (Henry Beston)

Tuttavia il mare porta i benefici anche in altre stagioni. Non soltanto in estate. E’ meraviglioso in autunno, in inverno quando è grezzo e selvatico e in primavera dove si esprime con tutta la sua freschezza.

A me personalmente porta tanta pace.

19 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti