• Jutta Heupel

Il periodo natalizio e come si lo vive in Nord Europa

Siamo arrivati al mese di Dicembre e per chi vive il mood Hygge come noi, è uno dei periodi più belli dell’anno. Tante luci, biscotti, tè e cioccolate calde.


E ora vuoi sapere cosa fanno i nordici di così diverso rispetto gli italiani? Te lo raccontiamo.



Inizia con l’avvento, sempre ultima Domenica di Novembre e si accende la 1° candela.

Si sta insieme con la famiglia oppure con gli amici, si beve un tè oppure una cioccolata calda e i biscotti natalizi non mancano mai. Con il 1° avvento si parte, normalmente, anche con i mercatini di natale dove si può bere il Vin Brulè oppure un tè. Ci sono baracchine dove si può mangiare i Würstel con il panino e senape, e le mandorle zuccherate e candite.


E se hai fortuna e vai molto al nord, potresti trovare i laghi ghiacciati dove le persone vanno a pattinare. Le baracchine col Vin Brulè non sono mai lontane ed è un'atmosfera bellissima!



A Copenhagen si trova il parco Tivoli che ha uno dei mercatini più bello del mondo.


La festa vera e propria di natale è il 24 Dicembre. In Germania si chiama “Heiligabend” e si festeggia in modo tradizionale con la famiglia e magari anche con le persone/amici che sono soli. Si cantano le canzoncine natalizie, si scambiano i regali (Bescherung) e dopo si mangia. Ci si prende il tempo necessario e chi vuole va alla “Christmette” (la messa di natale) a mezzanotte.


Anche in Danimarca si festeggia il 24 Dicembre e si chiama “Juleaften” e si balla intorno dell’albero che è pieno di oggetti natalizi, bandierine danesi (una ghirlanda), borsette di carta e pacchetti di regali. E mentre si balla mano nella mano si cantano le canzoncine natalizie.

Ai danesi piace festeggiare in allegria e dopo si va a mangiare Julefrokost (la cena natalizia). La cosa buffa della cena è il dolce: Risalamande!


Risalamande è un dolce di riso, panna e una salsa di ciliegie. In una grande ciotola viene servito il dolce dove dentro si trovano 2 mandorle. Chi trova la mandorla in bocca riceve un regalino. Ovviamente ognuno guarda tutti gli altri e osserva chi potrebbe avere la mandorla in bocca. 😉


Il regalino di #hygge è la ricetta che trovi qui sotto 👇




Anche se le giornate sono fredde, ci si copre bene e si esce per fare le passeggiate al mare, nel bosco per respirare in profondità. Fa bene ai polmoni e ti ammali meno.


La salute ringrazia!


E dopo il freddo fuori, entri in casa e ti metti con le calze grosse sul divano e una tazza di tè. Di solito i nordici invitano dopo la passeggiata gli amici o parenti con cui erano fuori in giro, intorno a casa, per stare insieme. E questo si chiama: Hygge!


Ecco ora sai perché a noi piace il nord e il mood hygge … e merita di essere vissuto e festeggiato non soltanto una volta nella vita alla festa di natale al nord.


Partiamo?


31 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti