• Jutta Heupel

La missione di #HYGGE

Aggiornato il: apr 12

Quando ho fondato con Melania #HYGGE, avevo la missione molto chiara davanti ai miei occhi. Ed è proprio questo di cui vorrei parlare in questo articolo. Perché sono convinta che è arrivato il momento di parlarne.



Quando Melania mi ha raccontato di Hygge pensavo: “Ma l’ho sempre fatto quando ho vissuto nel Nord della Germania, ad Amburgo.” Così le ho risposto: “dovevo vivere in Italia, per scoprire Hygge?” E più passava il tempo, più ero convinta di trasformare il mood di Hygge rivolgendomi al mondo professionale. Perché era così chiaro, che le persone sul posto di lavoro non sono considerate per quello che sono: Persone! E che non sono felici.

E se non siamo felici sul posto di lavoro, possiamo immaginare come si stia fuori dal luogo lavorativo.


I mesi sono passati, #HYGGE come progetto è stato lanciato. L’estate scorsa mi sono trovata da sola con l’agenzia. “Cosa fare?” mi sono chiesta. Lasciare tutto? La mia missione è far stare bene le persone. Era quello che volevo. No! Non volevo lasciar perdere la mia missione..


Dopo che sono passati alcuni giorni, l’obiettivo si è configurato:


💡 #HYGGE - agenzia che farà da tramite tra i freelance e le aziende.


Tutto il progetto si basa sul Win Win. Ne hanno vantaggi i freelance, le aziende e le persone che ci lavorano.


In Italia ci sono sempre stati tantissimi freelance. La competizione è molto forte perché ci sono coloro, che non lavorano come si dovrebbe. E così quelli che lavorano a un livello professionale, ne soffrono per colpa dei fuffaroli.

Le aziende non sanno a chi si possono affidare, perché ne hanno già sentito di ogni. Quindi sorge spontanea la domanda: di chi ci possiamo fidare?


E finché loro pensano come risolvere il problema, ci sono altre persone che soffrono per il brutto ambiente in azienda. Forse non sanno che ci sono metodi e ambiti che aiutano uscire da questa miseria: il benessere detto anche Well Being.


La parola chiave è il Benessere oppure il Well Being. Cosa significano queste parole? Il significato è semplice: stare bene. E ci sono gli ambiti che ne fanno parte, come per esempio la Work Life Balance, Diversity Inclusion, Sostenibilità, Empatia Digitale, Employer Branding e Event Planning.

Iniziando con la Diversity Inclusion puoi passare all’Employer Branding, dove l’Empatia Digitale può farne parte, come anche il Personal Branding Coaching. Per poi arrivare alla Work Life Balance. La Sostenibilità, detta anche il Green Management che è un po’ a parte. Però è fondamentale per vivere bene.

Ora ti chiedi perché ti racconto tutto questo? Te lo dico: fa parte del concetto per chiudere il cerchio del benessere. Perché tutto questo fa parte della rubrica #hyggeconsulting. Ora ti racconto cosa ho in mente con #hyggetravels:


#hyggetravels è nato da una delle mie passioni: viaggiare!


E se abbiamo imparato una cosa in questi mesi della pandemia, è che ci manca uscire e girare per vedere posti diversi. Fa parte della nostra libertà, e se siamo sinceri con noi stessi: ci fa pure bene andare in posti belli, conoscere altre persone, le loro culture e mangiare cibo diverso. E se si fa anche su un livello sostenibile, allora abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: che le persone stanno bene.


Con #hyggetravels vorremmo offrire le vacanze a piccoli gruppi di max. 10 persone e di minimo 2-3 giorni, fino ad arrivare a 1 settimana (almeno quest'anno, visto la situazione sanitaria) e più avanti anche quelle più lunghe. Ci saranno i pacchetti weekend con i workshop, gite e wellness. Tutto in modo slow per staccare la spina e godersi i momenti.


Cosa non può mancare quando si viaggia? Oppure quando vogliamo lavorare bene?

La musica! Ed eccoci qua: #hyggeradio


Ho avuto l’idea di aprire un account su Spotify e chiamarlo #hyggeradio. La musica è un bellissimo mezzo per stare bene. Aiuta a staccare la spina e spesso ci porta via dai piccoli problemi. Su #hyggeradio trovi diverse playlist che sono fatte per tante situazioni nelle quali ci troviamo quotidianamente. C’è anche la playlist creata apposta per lavorare: #hyggework. Darci un’occhiata. Vedrai che c’è anche qualcosa per te.

E se non bastasse, abbiamo iniziato creare due community (italiana e tedesca) sotto la rubrica #hyggenetworking: Well Being 4 All


L’intento è di sensibilizzare le persone per il Well Being e che cosa si può fare per raggiungere questo obiettivo. Una volta al mese ci si incontra (zero obbligo) e si parla di un tema che viene stabilito prima. Ci saranno gli ospiti che faranno uno speech e dopo si parla di questo. Il bello è che ci saranno sempre gli input per te e poi ci rifletti e magari chissà lo racconti ad un’altra persona. A questi incontri possono partecipare TUTTI! Non importa se tu lavori come CEO, Operaio, Cameriera oppure Marketer. E chissà se non organizzeremo un incontro con tutti e due le community?


Se ci pensi bene: tutti vogliamo stare bene. Non si può escludere nessuno!


Ho creato questi progetti con la mia visione come vedo io questo mondo: con persone che ridono, con persone che sono felici, con persone che si amano, con persone che si godono questa vita. E siamo nati per vivere gli UP’s e DOWN’s che esistono.


E così con questi 4 progetti posso chiudere il cerchio. Tutti i progetti ci aiutano stare bene in questa società.


Sono cosciente che non posso cambiare questo mondo. Però se riesco contribuire una piccola parte sarò veramente felice. E avrò compiuto la mia missione:


Far stare bene le persone.


58 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti